Critichiamoci meno

M25 - Londra - 04.02.2012

Sicuramente qualche colpa Alemanno l’ha avuta nella gestione dell’emergenza neve ma in una città dove un evento del genere si presenta circa ogni 25 anni le stesse colpe le avrebbe avuto chiunque.
Nessun amministratore si sognerebbe di comprare mezzi per la rimozione della neve da utilizzare un paio di giorni ogni vent’anni. Non poteva neanche prenderli “in prestito” da altre regioni perché sono tutti nelle stesse condizioni di allarme meteo.
Quando ancora la neve non c’era è stato criticato per aver chiuso le scuole, quando la neve è caduta abbondante è stato criticato per non aver preso provvedimenti più restrittivi.
Le critiche più feroci dalla parte politica avversa. Questo non è bello perché chiunque si fosse trovato a gestire quella situazione sarebbe stato in difficoltà.
In Italia se ne fa sempre una questione politica anche quando di politico c’è ben poco e contano le responsabilità personali.
In questo caso Alemanno per cautelarsi avrebbe dovuto richiedere l’intervento dell’ Esercito, della Protezione Civile e magari anche dei Marines ma nel caso che la neve non fosse poi caduta lo avrebbero crocifisso direttamente al Campidoglio piantando la croce al posto di Marco Aurelio.
Ora si rimpallano le responsabilità sindaco e protezione civile. L’anas, che era assente dal GRA, che è sotto la sua responsabilità, e il servizio meteo che non aveva specificato se millimetri o centimetri, se la neve era grassa o meno…piove, anzi, nevica governo ladro.
Sulla M25 di Londra, paragonabile al nostro GRA hanno passato la notte migliaia di automobilisti bloccati dall’improvvisa nevicata. Lì la colpa non è stata attribuita a nessuno. Impariamo a criticarci di meno.

Annunci

La danza di Alemanno

Le previsioni meteo questa volta ci hanno proprio azzeccato. La neve a Roma è caduta abbondante fin dalla mattinata di oggi (03.02.2012)
Le scuole sono rimaste semi-chiuse per ordine del Sindaco Alemanno che ieri aveva annunciato il provvedimento. L’assenza degli studenti sarà giustificata mentre gli Istituti rimarranno comunque aperti.
Non sono mancate le polemiche contro il Sindaco, forse perché ieri invece di nevicare pioveva sulla capitale. E’ stato prontamente accusato di esagerare con la chiusura delle scuole.
Immagino Alemanno e la sua giunta impegnati nelle “danza della neve” per tutta la nottata e finalmente i primi fiocchi si sono fatti vedere. Le vecchie credenze a volte funzionano.
La città in certi punti è imbiancata. Alemanno ha avuto la meglio. Meglio prevenire che curare.
Sarà stato anche il ricordo di qualche mese fa del Sindaco Marta Vincenzi di Genova, che per paura di esagerare, non aveva preso le giuste misure con le conseguenze che ben sappiamo.