Fake News


In un Paese dove le mafie si sono evolute a tal punto da sedere nelle amministrazioni, nelle banche, nella politica e negli affari di una Nazione, abbiamo ancora la faccia tosta di offenderci per 30 secondi di filmato dove si vede un giornalista insistente picchiato da un figuro già noto per essere legato alla malavita, almeno, per parentela.
Ostia fa notizia perché è Roma e perché la vittima è un giornalista e non una persona comune.
Ci si ricorda delle situazioni al limite dell’inciviltà solo quando si viene toccati da vicino.
Come per i campi Rom e gli africani, che vanno bene, ma lontano da casa mia (vedi Capalbio).
A Ostia per il ballottaggio si sta organizzando un Comitato di Controllo. In Sicilia non ce n’era bisogno così come superfluo è stato a Napoli e dintorni, nonostante le fritture di pesce.
La gente non abbocca più alle informazioni teleguidate della quasi totalità della stampa e TV, si tace dove non conviene e si strilla dove c’è da screditare il nemico (politico).
È una storia che va avanti da sempre, ma oggi quando non conviene si dice che sono FakeNews.

Ostia oggi è sulla bocca di tutti quando mezza Italia è governata territorialmente, da anni, dalle varie mafie che sotterrano tonnellate di rifiuti tossici e nessuno sa niente, o finge di non sapere. Anzi, qualcuno ha secretato per non far sapere.
Adesso dovremmo indignarci per una capocciata?
La gente comune di capocciate così ne prende tutti i giorni se solo si permette di guardar male uno di questi mafiosucci di periferia. Nessuno se ne accorge, nessun TG ne dà notizia.

Mafiacapitale è finita nel dimenticatoio perché una parte politica deve essere protetta. Nessun resoconto strillato in TV. Le notizie le devi andare a spulciare e (forse) trovi qualcosa.
Chi è stato carcerato oltre a Buzzi e Carminati? Si è fatta la pulizia che doveva essere fatta? Mah.
Notizie di sfuggita, senza enfasi e prima della pagina sportiva.
A Roma, in #mafiacapitale, non c’era mafia. Chiuso.

Concentriamoci su Ostia, su Spada e su CasaPound. E ci metterei anche i #grillini che non sono ben visti da nessuno, anche se non hanno mai mafiato. E forse proprio per questo ci stanno sulle scatole 😁

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...