il Buonismo ci ucciderà

berlino

Berlino


Vorrei capire qual è il limite oltre il quale si cominceranno a prendere provvedimenti seri e ad arginare l’invasione da parte di popoli ostili.
Ad ogni attentato si ripetono sempre le stesse parole di circostanza e si depongono fiori. Fino alla tragedia successiva.
La teoria che “non sono tutti cattivi” non regge più o non è più sostenibile. Il rischio è troppo alto, e se anche i terroristi fossero uno su un milione sarebbe comunque troppo.
L’integrazione è una favola contraddetta dai fatti. La stessa Europa con i suoi popoli non è integrata al suo interno, figuriamoci con gente di altri continenti.
Gli scambi culturali possono avvenire solo se nessuno vuole imporre la sua “cultura” agli altri. Noi stiamo subendo attacchi mirati alla distruzione delle nostre tradizioni e modi di vivere. E non ci difendiamo.
 
I popoli europei sono stanchi di questi attacchi ma i governanti fingono che tutto vada bene e si continua a deporre fiori sui luoghi delle stragi.
C’è qualcosa che non torna. Non si riesce a capire perché non siamo più in grado di difendere i nostri confini, anzi, non vogliamo più difenderli, che è peggio.
 
Ostinarsi a proseguire su questa strada ci porterà il caos in casa e quando ci sgozzeranno qualcuno deporrà un fiore sul marciapiede.
Questa visione del futuro non mi affascina.
Essere buoni non significa soccombere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...