Inshallah

moschea
Ci risiamo con gli attentati.
A occhio e croce questo vuol dire che dal famoso 11 settembre non è cambiata la politica verso il medio oriente e l’Africa musulmana.
Semmai, oserei dire che è peggiorata perché adesso l’Islam ha addirittura una sorta di stato organizzato e non più gruppi di terroristi allo sbaraglio. Almeno sembra.
Gli ultimi attentati di Parigi hanno risvegliato in tutta Europa la paura verso chi veste i panni dell’Islam. Non è giusto confondere i terroristi con tutto il mondo islamico ma non è così semplice riconoscere a prima vista un uomo-bomba da un tranquillo fedele che va in giro con vesti lunghe, veli e turbanti.
La paura di trovarsi nel bel mezzo di un attacco non è poi tanto remota, visto che ormai qualsiasi luogo è un potenziale obiettivo per i terroristi. Quello che non torna è proprio il modo di fare delle politiche occidentali, non cambiamo nulla aspettandoci che tutto cambi.
È cambiato, in parte, ma in peggio. Il petrolio interessa sempre a tutti e ovviamente tutto questo gira intorno alle “pozzanghere” di petrolio nordafricane e medio orientali. Se la zona fosse priva di petrolio le guerre sarebbero altrove.
La guerra di religione è una scusa per distrarre le masse e forse è più plausibile sia per l’oriente che per l’occidente. Il petrolio è troppo “terreno” e volgare per essere causa di tanta ferocia, sia dall’una che dall’altra parte.

Gli interessi degli occidentali sono troppo ghiotti per abbandonarli a quel che resta della civiltà araba (e musulmana), e con il traffico di armi, petrolio e dominio di aree strategicamente interessanti si continua con questa giostra che dura da troppo tempo a danno di tutti.
Non ci resta che aspettare l’ultima goccia di greggio, dopodiché si passerà a fare guerre per altre cose. Probabilmente per l’acqua.
Quelli che non devono temere sono i fabbricanti d’armi. Una cosa per cui litigare la troviamo sempre. Inshallah.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...