I Politici onesti

mazzette

Per chi ricorda “Mani Pulite” è sconvolgente scoprire dopo tanti anni che, in realtà, non è stato risolto niente. La politica, o meglio, alcuni politici continuano più di prima a gestire i loro loschi affari sulle spalle del popolo e la complicità della malavita. Un attimo dopo che la Magistratura scopre i colpevoli sono tutti lì a cercare scuse più o meno ridicole per giustificare le malefatte. Se non c’è connivenza c’è senz’altro incapacità a ricoprire certi ruoli. In tutte due i casi, i politici dovrebbero dimettersi perché sono comunque colpevoli di qualcosa. Invece spesso restano tranquillamente al loro posto con un’arroganza disarmante e con la complicità di tutti coloro che si dichiarano onesti ma che non hanno saputo anticipare la Magistratura nelle operazioni di pulizia.

Ci si lamenta che la gente si è allontanata dalla politica, ma con questi presupposti sarà sempre peggio, con il risultato che anche il popolo diventa ingovernabile perché si sente sempre di più libero di agire contro le regole che vengono scritte da chi pensa solo ad ingrassare se stesso.

L’Italia diventa sempre di più un Paese dove l’onestà non paga e chi delinque non viene mai punito seriamente. I giornalisti facciano la loro parte, non solo quando si scopre il cieco che ci vede benissimo e ruba 500 € all’INPS, ma quando palesemente politici e malavita rubano milioni di euro alla Nazione. I politici onesti, che sono sempre quelli che danno la colpa agli altri, si diano una regolata perché è a loro che spetterebbe tutelare l’onestà della “missione” del loro partito, vigilando anche su quello che succede, che tutti sanno, tranne loro.

La Magistratura da sola non basta per ripulire questa melma.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...