Caccia all’evasore

fabbrica
Fino a qualche mese fa, prima che Renzi diventasse Premier e Segretario del PD, durante il Governo Monti ma anche successivamente con Letta, c’era l’accanimento dei media e dei giornali sull’evasione fiscale di imprenditori e liberi professionisti. Ricorderete la pubblicità che girava in TV.
L’opinione pubblica è stata sempre convinta che l’evasione fiscale, oltre che dei grandi gruppi industriali, sia stata spesso praticata dalla maggioranza delle imprese, commercianti e liberi professionisti.
Da un po’ di tempo invece è cambiato il quadro della situazione.

Le imprese che chiudono sono presentate come le vittime maggiori della crisi. Bisogna agevolarle in tutti i modi. Per consentire la ripresa e le nuove assunzioni è fondamentale non lasciar fallire le medie, piccole e piccolissime imprese.
In TV ci mostravano sempre il piccolo imprenditore del Nord (ma anche del sud) che con la sua fabbrichetta (probabilmente) evadeva tasse a discapito della collettività.
Ora ci mostrano gli stessi piccoli imprenditori distrutti dalla crisi e costretti a licenziare, con i macchinari fermi e la fabbrica in mano alle banche.
I commercianti si lamentano della crisi, i dentisti sono sul lastrico e gli architetti sono novelli disoccupati. Eppure l’evasione continua.
Ma a questo punto chi evade? I soliti, maledetti, pensionati ? 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...