Due nuovi Santi

Santi
“Quando Pinochet è catturato in Inghilterra su mandato internazionale spiccato dal giudice spagnolo Balthasàr Garzon con l’imputazione di tortura e di omicidio di cittadini spagnoli (1999), Wojtyla fa giungere alla Camera dei Lord la propria perorazione perché questa non conceda l’estradizione dell’ex dittatore in Spagna, dove i giudici lo attendevano con le manette pronte. Sempre nel 1999, rivolge una plateale richiesta di perdono per i crimini da lui commessi. La risposta delle Madres de Plaza de Mayo (l’associazione delle madri delle vittime del regime argentino) è molto secca: reagiscono con una lettera dove si augurano che, da morto, Wojtyla non riceva il perdono di Dio e vada all’inferno (Buenos Aires, 23 febbraio 1999).”

Il commento all’articolo del Corriere.it potrebbe dimostrare la bontà del Papa (ora Santo) nel perdonare un feroce dittatore come Pinochet.
Certo, è sempre questione di punti di vista e sicuramente le Madres de Plaza de Mayo ne avevano uno diverso dai fedeli che hanno affollato oggi la piazza di San Pietro in Roma.

Shot del commento su corriere.it

Shot del commento su corriere.it

Annunci

5 pensieri su “Due nuovi Santi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...