Solid State Drive

SSD
Se avete un computer vecchiotto (2 o 3 anni) potrete rinvigorirlo sostituendo l’hard disk con un nuovo disco SSD. Io l’ho fatto su un MacBook Pro del 2011 e su un HP del 2010
Non vi voglio assolutamente annoiare con particolari tecnici, che alla maggior parte degli utilizzatori non interessano affatto.
È chiaro che i due computer, da me utilizzati, hanno risposto in modo alquanto diverso. Il Mac ora ha la stessa reattività di un IPad Air e il personal dell’HP è migliorato almeno del 300%.
Se il computer è troppo vecchio non conviene fare questa operazione perché la velocità del nuovo SSD sarebbe penalizzata dal processore e dalla poca RAM a disposizione, oltre cha da altri componenti troppo obsoleti per trarne un vantaggio accettabile.
Non fatevi impressionare da tanti discorsi che si fanno in rete sull’affidabilità o sulla durata delle memorie SSD, modalità di scrittura o usura veloce. Anche gli HD magnetici si rompono.
È per questo motivo che, se ci tenete ai vostri dati, avrete sempre una copia (almeno), siano essi documenti preziosi o foto delle vacanze.
Il costo attuale di un SSD base è di circa 120 € per 250 Gb. Se avete bisogno di archivi giganteschi affidatevi ad un disco esterno da qualche Tb, ma il sistema fatelo girare su un disco relativamente piccolo, è meglio.
Da sapere, c’è che SATA III è compatibile con il vostro computer anche se ha un controller SATA II, i connettori sono identici e vanno benissimo anche se la velocità non sarà quella ottenibile con lo stesso standard (come nel caso dei miei due computer) perché la velocità della memoria SSD si adeguerà a quella massima del controller del vostro computer (ma resta velocissima).

È chiaro che mi rivolgo a chi usa il computer non per lavori intensivi e particolari. In effetti i nuovi SSD non hanno ancora abbastanza anni da poter essere paragonati come affidabilità e durata ai “vecchi” hard disk meccanici. È anche vero, però, che nemmeno gli HD sono infallibili e quindi è buona norma avere sempre una copia di tutto.
Per la durata non mi preoccuperei più di tanto, considerato che un computer dopo 2 anni è superato, perché un SSD dovrebbe essere eterno? 😉

P.S. Sul Mac avrete bisogno di un piccolo software per abilitare il TRIM che la Apple disabilita per gli SSD che non hanno il suo marchio. Lo trovate qui

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...