Stasera mi butto!

Sanremo
Come quasi ogni anno qualcuno minaccia di buttarsi dal loggione, ma fortunatamente nessuno lo ha mai fatto. Anche quest’anno un paio di lavoratori licenziati o in via di licenziamento hanno fatto il loro show.
Non si sa mai se è vero o è solo una messa in scena per aumentare lo share di un Festival che costa sempre di più ma offre sempre di meno.
Quest’anno con Fazio e Littizzetto sembra un prolungamento della trasmissione Che Tempo Che Fa, con le solite battute “volgari” della Luciana e la spalla senza verve del buon Fabio. Il tutto condito con qualche ospite famoso ma un po’ stagionato.

E’ vero che lo critichiamo ma poi lo guardiamo ma solo, forse, per la speranza che qualcosa di nuovo e interessante venga fuori da tanti preparativi e aspettative lunghe un intero anno.
Il problema più grande di Sanremo è che nel tempo, da Festival della Canzone Italiana si è trasformato in un mega-contenitore televisivo lungo una settimana, ci manca solo che il presentatore di turno ci legga il telegiornale direttamente dal palco dell’Ariston.

La gara canora è sempre più in secondo piano, con improbabili televoti e interpreti più o meno sconosciuti o di secondo piano o vecchie glorie ingiallite e fuori corso.
Fa una certa impressione vedere Mauro Pagani come direttore artistico di un carrozzone che non ha né capo né coda, soprattutto per coloro che lo ricordano quando imbracciava il suo violino insieme alla PFM.
Sarà per la mancanza di talenti o per altri insospettabili motivi ma il risultato è deludente, soprattutto per la gara canora che ormai da anni non esiste più. Non basta la competenza e l’esperienza di un artista del calibro di Pagani a rendere un Festival piacevole e interessante, ci vuole la materia prima. E quella, sicuramente manca.

Non ci resta che seguire stancamente questo Festival che si snoderà per tutta la settimana e ci darà comunque un vincitore, la canzoncina più carina delle altre c’è sempre. Accontentiamoci di poco, ormai in Italia siamo abituati a doverci accontentare e non vedo perché Sanremo dovrebbe fare eccezione 😦

Seguici su twitter @Digicontact #Sanremo2014 #OccupySanremo

Annunci
Questa voce è stata pubblicata con tag . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...