Stop Pirates!

Tutte le cose prima o poi finiscono. Non ha fatto eccezione Bt Junkie, già oscurato dai provider italiani, ora ha chiuso definitivamente i battenti.
Probabilmente la paura di seguire la stessa sorte di Megavideo ha spinto i gestori del motore di ricerca a porre fine alla loro, e un po’ nostra, avventura.
Chi abitualmente scaricava illegalmente film e musica si sentirà orfano. Lo scambio di file in rete diventa sempre più difficile. Giustamente la pirateria deve essere combattuta ma non è chiudendo siti del genere che si risolve. Anche perché morto un Papa se ne fa sempre un altro e lo abbiamo visto dalla chiusura di Napster in poi.
Bisogna rassegnarsi. Prima o poi Internet sarà regolata e imbrigliata come una “televisione” : o paghi o niente contenuti. Ci stanno provando i giornali che già fanno pagare la versione Mobile e ci ha provato, con ottimo successo, iTunes e altri minori. Alcuni giornali esteri fanno pagare tutto, anche gli articoli che noi ancora leggiamo gratis dai quotidiani nazionali. Ma ancora per poco. Non disperiamo, se Internet sta morendo, così come lo abbiamo conosciuto fino ad oggi, si apriranno altre vie per la comunicazione globale e, soprattutto, gratuita.
Buon download! (legale, s’intende!) 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...