Bancomat agli ottantenni

I Parlamentari si sono indignati. Oltre ai tagli al vitalizio, il Governo vorrebbe rivedere anche gli stipendi. Le Camere e i loro Presidenti hanno assicurato che sarà fatto ma su decisione dei Parlamentari stessi che dovranno prima analizzare i compensi europei e poi decidere quanto tagliare, come e quando.
Come se gli operai volessero decidere autonomamente il proprio stipendio e regalarsi anche qualche extra per le spesucce. Bizzarro, vero?
I Parlamentari europei hanno circa 5.000 euro, e molti altri privilegi, in meno.
Anche se si riuscisse a portare i compensi dei nostri Parlamentari allo stesso livello dei colleghi europei, sarebbero ancora in vantaggio perché un operaio della FIAT non prende certamente lo stesso stipendio di un operaio della VolksWagen, della Mercedes o della BMW. L’euro è lo stesso ma ha un potere d’acquisto diverso in ogni Paese europeo.
Questo un po’ ci fa arrabbiare e non ci avvicina certamente a quella equità che Monti ci ha prospettato, e non rispettato, nei provvedimenti presi fino ad oggi.
Le prospettive non sono rosee per gli italiani. Una larga fascia sociale sta precipitando verso il baratro ed è quella che regge tutta l’economia della Nazione con i consumi e le spese che tengono ancora in vita le poche imprese rimaste in attivo.
…e il Governo pensa di risolvere dando un bancomat agli ottantenni per ritirare la pensione. Ma…sogno o son desto?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...