Italia ricca, Italia povera.

Per fortuna gli italiani sanno il fatto loro.
Berlusconi dice che, secondo lui, la crisi non esiste e non si percepisce. I ristoranti sono pieni e prenotare un aereo è quasi impossibile.
Bersani, al contrario, parla di intere famiglie sul lastrico. Povertà galoppante e disoccupati che non hanno di che sfamarsi.
Quale sarà la verità?
Ovviamente una medaglia ha sempre due facce. Se mostriamo quella del Cavaliere vedremo che ha perfettamente ragione. E’ vero che i ristoranti sono sempre pieni e gli aeroporti colmi di gente. Si comprano telefoni e tablet senza badare a spese. E apparentemente la crisi non esiste.
Se invece mostriamo la faccia della medaglia che guarda Bersani, vedremo fabbriche che chiudono e giovani disoccupati, famiglie che non riescono ad arrivare agevolmente a fine mese e qualcuno nemmeno a metà mese.

Entrambe le facce sono lo specchio di due realtà che da sempre convivono. Anche oggi, in piena crisi mondiale ci sono quelli che vanno a ristorante e quelli che perdono il posto di lavoro.
Anche senza crisi la storia è la stessa. Ricchi, agiati, benestanti, classe media e poveri.
Per quanto abbia spulciato nei libri di storia, non ho trovato un periodo né un Paese al mondo dove non sia questa la “scaletta” dello status di un popolo, crisi o non crisi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...