Tomboy

Il dramma di una bambina che finge di essere un maschietto, non si sa bene se per istinto o per gioco infantile.
Il film di Cèline Sciamma, regista francese, si svolge alla periferia di Parigi.
Tutto focalizzato sul personaggio di Laure con la famiglia che fa da contorno e nemmeno si preoccupa più di tanto del disagio della piccola.
Il film sembra semplicemente raccontare un periodo della vita di una bambina che, costretta a frequenti spostamenti con la famiglia deve fare spesso nuove amicizie. Non è molto chiaro se il suo “travestimento” è un semplice gioco o un’istinto sessuale ancora immaturo o fin troppo maturo.
Probabilmente era proprio questo l’intento di Sciamma, raccontare solo una storia e lasciare allo spettatore le conclusioni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...