Abduction

Un thriller che inizia molto lentamente con un crescendo di azioni che però non arrivano a coinvolgere più di tanto.
Forse colpa di un Lautner non troppo convincente. In compenso c’è Sigourney Weaver che riesce a dare un tono a questa storia un po’ troppo lenta per il genere.
Il film ricorda molto Bourne Identity del 2002 ma lì c’era Matt Damon che trovo leggermente più espressivo di Taylor Lautner e la storia era comunque più coinvolgente.
Sarà anche che Lautner è ancora troppo legato al personaggio di Twilight dove bastava la sua faccia un po’ inespressiva per il ruolo che aveva.
Potrebbe comunque migliorare e siamo sicuri che in futuro farà meglio.
La regia contribuisce alla lentezza di questo thriller nonostante la bravura indiscussa di John Singleton che in passato ha diretto film di un certo spessore ma che forse è stato troppo a lungo lontano dal set prima di quest’ultimo lavoro.
In conclusione è un film che può essere visto, non entusiasmante ma nemmeno brutto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...